Comitato Ovest Vicentino

Tag: pressoterapia

Pressoterapia

Pressoterapia

Il trattamento di pressoterapia che fa seguito a quello di linfodrenaggio, è ad aria sequenziale, applicata con una pompa di progettazione ANDOS, in grado di praticare una serie di compressioni di tipo segmentario, alternato a rilasciamenti. L’onda peristaltica inizia alla radice dell’arto e si propaga […]

18 ottobre 2014: Incontro di formazione per volontarie ANDOS “”Il linfodrenaggio e la pressoterapia nell’ANDOS oggi””

18 ottobre 2014: Incontro di formazione per volontarie ANDOS “”Il linfodrenaggio e la pressoterapia nell’ANDOS oggi””

Sabato 18 ottobre 2014: incontro di formazione per volontarie ANDOS “”Il linfodrenaggio e la pressoterapia nell’ANDOS oggi” Relatore: Ferruccio Savegnago, Medico fisiatra

Trattamenti di linfodrenaggio e pressoterapia

Trattamenti di linfodrenaggio e pressoterapia

I trattamenti di linfodrenaggio e pressoterapia si effettuano negli ambulatori dei tre presidi ospedalieri dell’ULSS 5, previa visita fisiatrica da prenotare in sede al numero 0444.708119:

• Ospedale di Montecchio Maggiore – Tel. 0444.708119 (per prenotazioni) – Tel. 0444.708129 (ambulatorio)

• Ospedale di Lonigo – Tel. 0444.431315

• Ospedale di Valdagno – Tel. 0445.423283

confluire i liquidi nel sistema linfo-ematico;
* chinesiterapia, la contrazione muscolare facilita il drenaggio dei liquidi;
* cura della cute per evitare infezioni.

L’obiettivo principale del trattamento riabilitativo del linfedema è quello di eliminare il ristagno della linfa stimolandone il deflusso. Si riduce così il gonfiore dell’arto migliorandone la funzionalità.

Oggi il Comitato Andos Ovest Vicentino è il riferimento per l’accesso al trattamento per il linfedema. Esso, infatti, offre alle donne col linfedema all’arto superiore l’assistenza e il trattamento necessario.

Grazie a donazioni da parte di Enti e Fondazioni locali, l’Associazione ha potuto e potrà dotarsi di apparecchiature per la pressoterapia e per il linfodrenaggio come il Flowave, un’apparecchiatura che genera onde sonore capaci di attivare un drenaggio veno-linfatico loco-regionale.
L’onda sonora generata da un oscillatore presente nel Flowave e trasmessa all’utente attraverso dei trasduttori, per il fenomeno fisico della biorisonanza, determina l’oscillazione delle proteine presenti nei liquidi interstiziali, facilitando la loro migrazione lungo le vie linfatiche.

Gli effetti benefici di questa terapia sono:
* un sostanziale recupero della componente proteica tra i vasi;
* un riassorbimento della componente liquida stagnante nell’interstizio;
* un’accelerazione dello scarico di linfa endovasale.

Ogni donna operata al seno che presenti linfedema del braccio deve essere visitata dal medico fisiatra prima di sottoporsi al trattamento di linfodrenaggio: egli valuterà il tipo di terapia più indicata, escluderà eventuali controindicazioni e verificherà successivamente i risultati ottenuti.

 


Modifica Font