Consigli per la domanda di invalidità civile

CHI PUO’ PRESENTARE DOMANDA PER IL RICONOSCIMENTO DELL’INVALIDITA’ CIVILE?

POSSONO PRESENTARE LA DOMANDA:

I cittadini e gli stranieri residenti in Italia, di qualsiasi età, che abbiano minorazioni (intervento per tumore al seno) che riducono o limitano la propria autonomia o la propria capacità lavorativa purchè le stesse non siano già state riconosciute dipendenti da causa di lavoro, da causa di servizio, da causa di guerra.
I cittadini extracomunitari in possesso della carta di soggiorno, del permesso di soggiorno CE di lunga durata o del permesso di soggiorno di durata non inferiore ad 1 anno o chi è nelle more del rinnovo del permesso di soggiorno.

Le persone con infermità che hanno comportato un riconoscimento di invalidità per cause di lavoro (infortunio o malattia professionale), di servizio o di guerra, non possono presentare domanda di invalidità civile, mentre possono presentare domanda di accertamento dell’handicap.

Il riconoscimento dell’invalidità civile permette di accedere ai benefici economici e non, previsti dalla legge, come ad esempio: l’erogazione dell’indennità di accompagnamento (meglio conosciuta come “accompagnatoria”); l’iscrizione alle liste speciali per il collocamento mirato al lavoro; l’erogazione di presidi sanitari (letto, pannolini, sedia a rotelle, protesi); l’assegno di invalidità o la pensione di inabilità; l’esenzione o la riduzione dell’ICI…

CHE COSA DEVE FARE IL CITTADINO?

1. Ritirare il modulo per la compilazione della domanda presso l’Ufficio Invalidi Civili della propria Azienda Ulss di residenza, oppure presso i distretti sanitari, i patronati sindacali, presso la sede Andos Ovest Vicentino o scaricare dal sito web delle aziende Ulss.
2. Compilare la domanda ed allegare i documenti necessari: certificato medico in originale attestante le principali patologie invalidanti di cui il cittadino è affetto; fotocopia della carta d’identità; fotocopia del codice fiscale; copia autentica della carta di soggiorno o del permesso di soggiorno (per i cittadini extracomunitari). Ogni altra documentazione sanitaria utile deve essere presentata in copia al momento della visita.
3. Dal 1 °gennaio 2010, la domanda deve essere presentata all’INPS per via telematica tramite un patronanto abilitato.
4. Attendere l’invito per la visita medica che verrà fissata, entro 3 mesi dalla presentazione della domanda, dalla commissione medica che ha sede presso l’Azienda Ulss.
5. Presentarsi alla visita medica munito di documento d’identità e di ogni documentazione sanitaria utile ai fini del giudizio da parte della commissione. Durante la visita è possibile farsi assistere, a proprie spese, da un medico di fiducia.
6. Attendere il verbale che attesta la patologia e il grado di invalidità. Il verbale, che contiene tutte le informazioni relative alla visita medica, viene inviato a casa tramite lettera raccomandata.

COME COMPILARE LA DOMANDA

Ciascun modulo è costituito da due parti: nella prima vanno inseriti i dati anagrafici, nella seconda va specificato se si tratta di una prima domanda di riconoscimento o di una domanda di aggravamento.
Si deve poi barrare la casella relativa al tipo di riconoscimento che si intende chiedere.

Si consiglia di valutare bene tutte le ipotesi in modo da formulare contemporaneamente tutte le richieste che interessano barrando quindi anche più caselle (es.: invalido civile – soggetto neoplastico legge 118/1971 e legge 18/1980 – persona handicappata legge 104/1992 – persona disabile ai sensi della legge 68/1999).

Il Comitato Andos Ovest Vicentino – Onlus è a disposizione per consigli inerenti la domanda di invalidità civile.
Riceve su appuntamento ogni ultimo venerdì del mese, a partire dalle ore 14.30, previa prenotazione in sede o telefonica allo 0444 708119.

Comitato Andos Ovest Vicentino Onlus – Gianna Magnabosco

E’ possibile scaricare l’informativa ed approfondire l’argomento nel sito ANDOS Nazionale.